CLEAN BERTH

TO11

Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un'amministrazione pubblica efficiente

Il progetto in numeri
Durata:
30 mesi
Inizio: 01.03.20
Fine: 31.08.22
N. Partner: 5
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
881.842,06€
Contributo FESR:
749.565,75€

The project in numbers

Durata: 
30 mesi
Start / End: 
01.03.20 to 31.08.22
Stato avanzamento progetto: 
100%
Budget: 
881842.06€
Contributo FESR: 
749565.75€

CLEAN BERTH

Cooperazione istituzionale transfrontaliera per la sostenibilità ambientale ed efficienza energetica dei porti
Asse Prioritario 4

Rafforzare la capacità istituzionale e la "governance" transfrontaliera

Obiettivo specifico: 
OS 4.1.
Priorità d'investimento: 
PI 11CTE
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

L’obiettivo principale di CLEAN BERTH era rafforzare la capacità istituzionale dei porti dell’Area di Programma e creare le basi per una governance coordinata e permanente nell’ambito della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale a livello transfrontaliero, sviluppando in maniera congiunta piani di azioni e una strategia di lungo periodo, aumentando il coordinamento e la cooperazione tra i porti per rafforzarne la sostenibilità e la competitività.

Sintesi del progetto: 

Il 31 agosto 2022 si è concluso il progetto CLEAN BERTH - Cooperazione istituzionale transfrontaliera per la sostenibilità ambientale ed efficienza energetica dei porti.

Nel 2020, a inizio Progetto, i porti dell’area di Programma non avevano un modello comune di pianificazione ambientale ed efficienza energetica, e adottavano misure di mitigazione in maniera non coordinata, con un disomogeneo risultato in termini di tutela dell’ambiente. L'intento di CLEAN BERTH era quindi rafforzare la capacità istituzionale e la governance transfrontaliera dei porti dell’Area di Programma in questo settore, migliorandone la performance ambientale ed energetica. In particolare, è stato elaborato un modello di piano transfrontaliero per la sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale, declinato in ogni porto tramite un piano ad hoc (WP3.1) testato in concrete azioni pilota, con risultati tangibili (WP3.2). Sulla scorta di quanto appreso nei WP3.1 e WP3.2, i porti dell’Area di Programma hanno siglato in occasione della Conferenza Finale dell'8 giugno 2022 un Protocollo per l’applicazione di una strategia transfrontaliera congiunta in questo ambito armonizzando in tal modo le politiche nel medio e lungo termine (WP3.3), con un beneficio per i cittadini che abitano in prossimità e nei comuni sede di scali commerciali. Nessun progetto finora ha mai riunito tutti i porti dell’Area di Programma cercando soluzioni comuni a problemi comuni, né è mai stata costruita una strategia transfrontaliera congiunta.

Risultati principali: 

Il risultato principale di CLEAN BERTH era il miglioramento della collaborazione e delle capacità istituzionali dei porti dell’Area di Programma nel tema chiave della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale, tramite piani di azione e strategie comuni sviluppate in maniera congiunta, in una prospettiva di cooperazione di lungo periodo. In particolare, CLEAN BERTH ha raggiunto i seguenti risultati specifici: 1) Miglioramento delle competenze dei porti nella pianificazione congiunta della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale, quale condizione chiave per assicurare la base di un cambiamento di lungo periodo. In particolare, un proficuo scambio di esperienze e una benchmark analysis con le migliori pratiche ha fornito al personale di tutti i porti dell’Area una solida base conoscitiva per migliorare le proprie competenze pianificatorie; 2) Armonizzazione delle politiche e azioni per rafforzare la sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale a livello transfrontaliero. La redazione di un modello comune di piano di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, assieme alla sua declinazione per ogni porto e alla sua sperimentazione tramite concrete azioni pilota, ha costituito le basi per la standardizzazione delle misure di tutela dell’ambiente, consolidando la sostenibilità e la competitività dei porti dell’Area di Programma. 3) Istituzionalizzazione di una governance transfrontaliera della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica. Grazie alla creazione di una piattaforma istituzionale transfrontaliera permanente tramite la firma di un Protocollo congiunto, tutti i porti dell’Area di Programma si sono impegnati ad applicare una strategia comune in tema di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, in un’ottica di lungo periodo ben oltre la fine del progetto.

Partner

Partner capofila

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale

Trieste
ITA

Partner progettuale n.1

Consorzio di Sviluppo Economico del Friuli

Udine

Partner progettuale n.2

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale – Porti di Venezia e Chioggia

Venezia
ITA

Partner progettuale n.3

Luka Koper, pristaniški in logistični sistem, d.d.

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.4

Univerza na Primorskem

Obalno-kraška
SLO

Documenti di progetto

Brochure - ITABrochure - ITA
brochure clean berth_ITA_FINAL.pdf
( 2 byte, pubblicato il 5 Marzo, 2021 - 10:05 )
Newsletter #1 - ITANewsletter #1 - ITA
CLEAN_BERTH_newsletter1_ITA.pdf
( 485 byte, pubblicato il 5 Marzo, 2021 - 10:05 )
Rapporto consolidato sull’attuale situazione Rapporto consolidato sull’attuale situazione
D.3.1.2.1 Rapporto consolidato.pdf
( 1 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Porto TriestePiano Porto Trieste
D.3.1.3.2_PIANO AdSP-MAO TRIESTE.pdf
( 1 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Porto MonfalconePiano Porto Monfalcone
D.3.1.3_PIANO_AdSP-MAO MONFALCONE.pdf
( 1 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Porto NogaroPiano Porto Nogaro
D.3.1.3.4_Piano_Porto_Nogaro.pdf
( 970 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Porto VeneziaPiano Porto Venezia
D 3.1.3.5_PIANO PORTO VENEZIA.pdf
( 525 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Porto ChioggiaPiano Porto Chioggia
D 3.1.3.6_PIANO PORTO CHIOGGIA.pdf
( 525 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano Luka KoperPiano Luka Koper
D.3.1.3.7_PIANO LUKA KOPER.pdf
( 1 byte, pubblicato il 8 Febbraio, 2022 - 16:03 )
Piano d'azione transfrontalieroPiano d'azione transfrontaliero
D.3.1.3.8_PIANO AZIONE TRANSFRONTALIERO.pdf
( 666 byte, pubblicato il 14 Febbraio, 2022 - 12:13 )
Rapporto Best PracticeRapporto Best Practice
D.3.1.2.2_RAPPORTO BEST_PRACTICE.pdf
( 771 byte, pubblicato il 28 Febbraio, 2022 - 15:45 )
Newsletter #2 ITANewsletter #2 ITA
CLEAN_BERTH_newsletter2_ITA.pdf
( 401 byte, pubblicato il 6 Maggio, 2022 - 11:06 )
Newsletter #3 ITANewsletter #3 ITA
CLEAN BERTH_NEWSLETTER N.3_ITA.pdf
( 502 byte, pubblicato il 23 Maggio, 2022 - 12:14 )
STRATEGIA TRANSFRONTALIERASTRATEGIA TRANSFRONTALIERA
D.3.3.2.1_STRATEGIA TRANSFRONTALIERA.pdf
( 1 byte, pubblicato il 30 Maggio, 2022 - 10:17 )
Protocollo congiunto di cooperazione transfrontaliera permanente sulla sostenibilità ambientale e l'efficienza energeticaProtocollo congiunto di cooperazione transfrontaliera permanente sulla sostenibilità ambientale e l'efficienza energetica
D.3.3.2.2_CLEAN BERTH_PROTOCOLLO-PROTOKOL_signed.pdf
( 3 byte, pubblicato il 14 Giugno, 2022 - 17:05 )
Newsletter #4 ITANewsletter #4 ITA
CLEAN_BERTH_newsletter4_ITA.pdf
( 469 byte, pubblicato il 21 Giugno, 2022 - 13:07 )
ADSPMAO AZIONE PILOTAADSPMAO AZIONE PILOTA
D.3.2.2.1_ADSPMAO_AZIONE PILOTA - ITA.pdf
( 2 byte, pubblicato il 28 Giugno, 2022 - 12:01 )
COSEF AZIONE PILOTA 1COSEF AZIONE PILOTA 1
D.3.2.2.3_COSEF_AZIONE PILOTA 1_ITA.pdf
( 2 byte, pubblicato il 28 Giugno, 2022 - 12:01 )
COSEF AZIONE PILOTA 2COSEF AZIONE PILOTA 2
D.3.2.2.3_COSEF_AZIONE PILOTA 2_ITA.pdf
( 4 byte, pubblicato il 28 Giugno, 2022 - 12:01 )
contributi degli stakeholderscontributi degli stakeholders
CLEAN_BERTH_D.3.3.1.4-5_coinvolgimento stakeholders.pdf
( 962 byte, pubblicato il 25 Luglio, 2022 - 13:12 )
LK AZIONE PILOTALK AZIONE PILOTA
D.3.2.2.4_AZIONE PILOTA LK_IT.pdf
( 3 byte, pubblicato il 2 Agosto, 2022 - 14:49 )
AZIONE PILOTA ADSPMASAZIONE PILOTA ADSPMAS
D3.2.2.2_AZIONE PILOTA_ADSPMAS.pdf
( 2 byte, pubblicato il 17 Agosto, 2022 - 12:11 )
PUBBLICAZIONE FINALEPUBBLICAZIONE FINALE
D.2.3.1_PUBBLICAZIONE FINALE Clean-berth-Ita.pdf
( 12 byte, pubblicato il 12 Settembre, 2022 - 12:14 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

L’obiettivo principale di CLEAN BERTH era rafforzare la capacità istituzionale dei porti dell’Area di Programma e creare le basi per una governance coordinata e permanente nell’ambito della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale a livello transfrontaliero, sviluppando in maniera congiunta piani di azioni e una strategia di lungo periodo, aumentando il coordinamento e la cooperazione tra i porti per rafforzarne la sostenibilità e la competitività.

 

IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE 

Il Progetto è iniziato il 01.03.2020 e si è concluso il 31.08.2022. I partner progettuali hanno contribuito all’analisi dello stato attuale dei porti dell’area di programma. Come prima attività sono stati predisposti gli inventari delle emissioni GHG, strumento importante per confrontare anche le quantità di emissioni tra terminal o porti, identificare di conseguenza le criticità, adottare le decisioni più efficaci su investimenti prioritari e introdurre i cambiamenti tecnologici utili a ridurle. Sulla base del calcolo della carbon footprint per ogni porto si è quindi proceduto all’individuazione e all’analisi delle migliori pratiche in tema di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica.

Il rapporto consolidato sulla situazione attuale ha permesso ai singoli porti di sviluppare i singoli Piani di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica che sono stati poi raggruppati in un unico Piano d'azione transfrontaliero per il rafforzamento della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale. L’obiettivo è raggiungere il progressivo abbattimento dei fattori emissivi in ambito portuale. Il piano d’azione transfrontaliero congiunto individua infatti le strategie e le attività che nel prossimo decennio aiuteranno i porti a ridurre il loro impatto ambientale e rafforzare l’efficienza energetica. Gli interventi riguardano diverse aree delle attività portuali che vanno dalle emissioni generate dalla gestione amministrativa del porto alle emissioni generate dall'operatività del porto lungo l’intera catena logistica portuale. 

Lo step successivo prevedeva la predisposizione di una Strategia transfrontaliera per il rafforzamento della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale per individuare le principali sfide nel settore marittimo e le linee guida generali e operative per perseguire in maniera congiunta e sinergica obiettivi di sostenibilità ambientale. L’importanza della cooperazione transfrontaliera è stata sottolineata anche in occasione della conferenza finale dal titolo “Porti verdi e intelligenti nella regione Adriatico-Ionica. Il contributo della cooperazione territoriale europea tra Italia, Croazia e Slovenia” organizzata l’8 giugno 2022 a Trieste dal LP con la Regione Friuli Venezia Giulia, sotto gli auspici della Macrostrategia europea per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR) e in collaborazione con altri progetti co-finanziati dal Programma Interreg Italia-Croazia 2014-2020. A margine dell’incontro i partner progettuali di CLEAN BERTH hanno siglato il “Protocollo per l'istituzionalizzazione di un sistema di cooperazione transfrontaliera permanente nell'ambito della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica portuale”, volto a rafforzare ulteriormente la proficua collaborazione instauratasi nel corso dell’attuazione del progetto. Le principali aree di azione saranno lo scambio di buone pratiche, le iniziative congiunte di formazione e sensibilizzazione e la partecipazione congiunta a progetti cofinanziati per promuovere la cooperazione transfrontaliera nel campo della sostenibilità ambientale e dell'efficienza energetica. Nei prossimi anni, l'attenzione si concentrerà sulla ricerca di nuove soluzioni nel campo delle fonti energetiche alternative da utilizzare nella logistica portuale.

 

 

Contatti

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale

0039 040 6732617
Via Karl Ludwig von Bruck 3 34144 Trieste (TS) Italia
Cozzi Alberto

Consorzio di Sviluppo Economico del Friuli

0039 0432 506285
Via Cussignacco, 5 – 33100 Udine
Gianluca De Cecco

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale – Porti di Venezia e Chioggia

0039 041 5334243
Santa Marta – Fabbricato 13 30123 Venezia (VE) Italia
Orlandi James

Luka Koper, pristaniški in logistični sistem, d.d.

00386 5 66 56 644
Vojkovo nabrezje 38 6000 Koper Slovenija
Richter Roberto

Univerza na Primorskem

00386 5 6177054
Titov trg 4 6000 Koper Slovenija
Paliska Dejan