MUSE

OT4

Sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori

Il progetto in numeri
Durata:
30 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 30.09.20
N. Partner: 6
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
1.407.133,58€
Contributo FESR:
1.196.063,54€

The project in numbers

Durata: 
30 mesi
Start / End: 
01.10.17 to 30.09.20
Stato avanzamento progetto: 
60%
Budget: 
1407133.58€
Contributo FESR: 
1196063.54€

MUSE

Collaborazione transfrontaliera per la Mobilità Universitaria Sostenibile Energeticamente efficiente
Asse prioritario 2

Cooperazione per la realizzazione di strategie e piani d'azione per la riduzione delle emissioni di carbonio

Obiettivo specifico: 
OS 2.1.
Priorità d'investimento: 
PI 4e
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

Il progetto mira a integrare nelle strategie di mobilità urbana ed extra urbana degli Enti Locali transfrontalieri l’efficientamento energetico e la riduzione delle emissioni di CO2, testando servizi innovativi riguardanti la mobilità elettrica e aumentando le competenze degli Enti Pubblici per una pianificazione integrata della mobilità sostenibile.

Sintesi del progetto: 

MUSE unisce 6 partner (3 Italiani, 3 Sloveni), e 5 di Associati (3 italiani e 2 sloveni) in una stretta collaborazione per efficientare energeticamente e ridurre le emissioni di CO2 nella mobilità urbana ed extra urbana degli Enti Locali transfrontalieri. L’Università di Trieste in qualità di Lead Partner guiderà l’Università di Lubiana, la Regione Friuli Venezia Giulia, l’UTI di Noncello (Comuni di Fontanafredda, Porcia, Pordenone, Roveredo in Piano e Zoppola), l’Agenzia regionale di Nova Gorica e l’Agenzia regionale di Lubiana nelle attività progettuali volte al raggiungimento degli obiettivi di progetto. Il primo obiettivo mira ad incrementare le competenze delle Pubbliche Amministrazioni (PA) per l’integrazione dell’efficientamento energetico nella pianificazione della mobilità sostenibile attraverso la definizione delle linee guida e del piano d’azione. Le linee guida forniranno la metodologia per inserire negli strumenti di pianificazione della mobilità le azioni dei Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (SEAP) e dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (SUMP) innovativi sui temi della mobilità integrata. Attraverso il piano di azione le PA sperimenteranno tale metodologia nel solo ambito della mobilità degli studenti e dipendenti universitari come banco di prova dell’intera mobilità urbana, extraurbana e transfrontaliera. Il secondo obiettivo mira a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra le PA con il supporto di Centri di ricerca, Università e operatori del settore attraverso la Comunità transfrontaliera. Infine il progetto vuole promuovere servizi innovativi per la mobilità a basse emissioni di CO2 mediante il coinvolgimento degli studenti e impiegati universitari nelle azioni pilota. I piloti prevedono quindi dei servizi di mobilità condivisa (es. e-bike ed e-car sharing) con punti di ricarica alimentati da fonti rinnovabili e un sistema informatico per la gestione ed il monitoraggio dei punti di ricarica e dei servizi di mobilità.

Risultati principali: 

Il risultato principale del progetto è lo sviluppo di linee guida e di un piano d’azione per gli Enti Pubblici locali per l’integrazione di elementi di efficientamento energetico nella mobilità urbana, extraurbana e transfrontaliera. Grazie al progetto MUSE, le Pubbliche Amministrazioni aumenteranno loro capacità di pianificazione della mobilità a basso impatto ambientale, mentre gli studenti e il personale universitario avranno a loro disposizione durante l’implementazione delle azioni pilota, maggiori servizi di mobilità sostenibile. Nello specifico il progetto implementerà e sperimenterà durante le azioni pilota soluzioni di efficientamento energetico nella mobilità grazie all’uso di veicoli elettrici inseriti in una logica di micro-grid e produzione di energie da fonti rinnovabili, sistemi intelligenti di monitoraggio e gestione dei servizi di mobilità con il supporto dell’ICT. Le Università e Centri di ricerca capitalizzeranno le ricerche e gli studi effettuati nell’ambito della mobilità sostenibile, dell’efficienza energetica in termini di riduzione di CO2 e bilanci energetici nel settore dei trasporti, mentre le Pubbliche Amministrazioni capitalizzeranno le iniziative innovative previste nei SEAP e nei SUMP dei territori di progetto. Questa collaborazione porterà l’aumento delle competenze e delle conoscenze delle pubbliche amministrazioni. Lo sviluppo di una Comunità Transfrontaliera che favorisce il dialogo e lo scambio di esperienze e di informazioni tra PA, Centri di ricerca/Università e operatori del settore dei trasporti consentirà di rendere duraturo nel tempo il risultato del progetto e porterà ad una maggiore sensibilizzazione dei cittadini in merito ai comportamenti eco-sostenibili. Infatti i cittadini potranno adottare o rafforzare i loro comportamenti green nella mobilità urbana, extraurbana e transfrontaliera, grazie ai servizi di mobilità a basse emissioni di CO2 implementati dalla partnership e promossi dalla Comunità Transfrontaliera.

Partner

Partner capofila

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Ingegneria e Architettura

Trieste
ITA

Il Dipartimento di Ingegneria e Architettura (DIA) dell’Università di Trieste, lead partner del progetto MUSE, sta dedicando particolare attenzione alla qualità della vita di studenti e dipendenti pendolari attraverso il miglioramento della loro mobilità. Il team multidisciplinare di ricercatori provenienti dai campi dell’economia dei trasporti, dell’ingegneria, delle scienze sociali e della geografia, mira a creare un database e un modello capaci di stimare le abitudini di uso e ricarica di veicoli elettrici, utile a supportare le istituzioni nella pianificazione della mobilità sostenibile. Per raggiungere questo obiettivo, gli accademici coinvolti nel progetto stanno inoltre lavorando per realizzare un centro di ricerca sulla tematica Trasporti-Energia-Ambiente presso l’Università, catalizzatore e perno di una rete transfrontaliera.

Partner progettuale n.1

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA – DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA - SERVIZIO ENERGIA

Trieste
ITA

RAFVG sta implementando le misure stabilite dalla Commissione europea per promuovere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio, riducendo l'inquinamento urbano causato dai motori a combustione interna e aumentando la produzione di energia da fonti rinnovabili, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi UE per la salvaguardia dell’ambiente e il contrasto del cambiamento climatico fissati per il 2020 e oltre. Nel progetto MUSE, RAFVG supporterà la redazione delle linee guida relative all'integrazione del piano d'azione per l'energia sostenibile (SEAP) e delle azioni dei piani di mobilità urbana sostenibile sull'efficienza energetica e la mobilità sostenibile (SUMP) negli strumenti di pianificazione della mobilità, oltre alla redazione di un piano d'azione sulla mobilità transfrontaliera di studenti e impiegati universitari. RAFVG collaborerà inoltre per la creazione della Comunità transfrontaliera ​​per aumentare le competenze e la consapevolezza sulla pianificazione della mobilità e l'integrazione dell'efficienza energetica grazie alla messa in rete di università e centri di ricerca, pubbliche amministrazioni e operatori privati.

Partner progettuale n.2

Unione Territoriale Intercomunale del Noncello

Pordenone
ITA

L'Unione Territoriale Intercomunale del Noncello è un ente pubblico territoriale del Friuli Venezia Giulia, che riunisce i Comuni di Pordenone, Roveredo in Piano, Porcia, Zoppola, Fontanfredda.  Nel progetto MUSE è incaricato di contribuire allo sviluppo di una Comunità Transfrontaliera tra le pubbliche amministrazioni, organizzando le azioni di scambio di buone pratiche e di personale e coordinando le azioni di networking e sviluppo della rete di portatori di interesse attraverso tavoli politici e tecnici. E’ inoltre responsabile della realizzazione del progetto pilota presso il Comune di Roveredo in Piano, che consiste in due stazioni per la ricarica di veicoli elettrici (una per auto e una per biciclette), alimentate da energia elettrica prodotta da un sistema fotovoltaico installato presso il Comune stesso.

Partner progettuale n.3

Univerza v Ljubljani, Fakulteta za gradbeništvo in geodezijo Prometnotehniški inštitut

Osrednjeslovenska
SLO

Il tema della sostenibilità rientra tra le più importanti questioni globali ed è la più grande sfida per lo sviluppo futuro delle città. Lubiana sta raggiungendo degli standard ambientali molto alti, ponendo degli obiettivi ambiziosi per l’ulteriore miglioramento delle condizioni ambientali. Con più di 40.000 studenti, L’Università di Lubiana forma scienziati di alto profilo, artisti e professionisti qualificati per guidare lo sviluppo sostenibile, traendo spunto dall’eredità culturale europea dell’Illuminismo e dell’Umanesimo. Grazie ai risultati degli studi per il progetto MUSE, l’Università vuole delineare un approccio ecocompatibile al pendolarismo quotidiano, contribuendo alla sostenibilità ambientale e all’abbattimento delle emissioni anche promuovendo soprattutto l’utilizzo della bicicletta.

Partner progettuale n.4

RRA SEVERNE PRIMORSKE Regijska razvojna agencija d.o.o. Nova Gorica

Goriška
SLO

L’Agenzia di sviluppo regionale di Nova Gorica (RRA-SP) offre consulenza ai Comuni e altre Pubbliche Amministrazioni nella preparazione, nella gestione e nel monitoraggio di progetti di sviluppo locali, regionali, transfrontalieri ed internazionali grazie al suo importante ruolo nell’integrazione degli interessi e delle risorse locali e regionali e alle specifiche competenze nei settori dello sviluppo economico e della mobilità a livello regionale. Nel progetto MUSE, RRA-SP svolge la funzione di agenzia regionale di sviluppo favorendo il miglioramento della cooperazione transfrontaliera nello sviluppo sostenibile del territorio, in sinergia con i sistemi di mobilità e in particolare della mobilità ciclistica. Per il raggiungimento di questo obiettivo, RRA-SP coordinerà i partner, suddivisi in gruppi di lavoro, nell’elaborazione di un pacchetto didattico destinato alla formazione del personale degli Enti Pubblici e dei professionisti competenti sul tema energia e trasporti. Il materiale didattico prodotto rappresenterà la base per la creazione di un nuovo corso sperimentale transfrontaliero di alta formazione, istituito grazie al coordinamento tra le Università dell’area di Programma.

Partner progettuale n.5

Regionalna razvojna agencija Ljubljanske urbane regije

Osrednjeslovenska
SLO

RRA-LUR è un ente pubblico competente per la preparazione, il coordinamento e l’attuazione dei programmi di sviluppo regionale dei 26 comuni della regione urbana di Lubiana (LUR). In qualità di supporto tecnico ai decisori e agli organi consultivi regionali, RRALUR ha in carico lo sviluppo equilibrato e inclusivo della regione attraverso la pianificazione strategica, il coordinamento e lo sviluppo di progetti nell’ambito dell’economia, del traffico, delle infrastrutture, dell’ambiente e dello sviluppo rurale e territoriale. Nel progetto MUSE RRA-LUR condividerà le proprie esperienze, studi, basi di conoscenze e piani d’azione per supportare la redazione di una strategia integrata per i trasporti, l’integrazione dei concept energetici locali con la mobilità sostenibile, l’aumento delle competenze dei principali stakeholder della regione (comuni, operatori del trasporto, pianificatori delle politiche), l’attuazione di un progetto pilota e il miglioramento della cooperazione con le università e con i partner italiani. RRA-LUR svilupperà inoltre un documento che definirà la metodologia di sviluppo e coordinamento dei piloti, definendo i criteri di monitoraggio dell’avanzamento e di valutazione dei risultati per produrre un report finale.

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
MUSE_ITA_2.pdf
( 539 byte, pubblicato il 11 Giugno, 2018 - 16:41 )
Poster inaugurazione pilota RRA LUR  26/06/2019Poster inaugurazione pilota RRA LUR 26/06/2019
Muse - A1 - plakat - SLO+ITA.pdf
( 318 byte, pubblicato il 7 Febbraio, 2020 - 11:26 )
Agenda public event UniTS 12/12/2019Agenda public event UniTS 12/12/2019
agenda_graphic_ITASLO.pdf
( 833 byte, pubblicato il 7 Febbraio, 2020 - 11:26 )
Save the date public event UniTS 12/12/2019Save the date public event UniTS 12/12/2019
PE Trieste STD.png
( 451 byte, pubblicato il 7 Febbraio, 2020 - 11:26 )
Agenda winter school in Bohinj 22-24/01/2020Agenda winter school in Bohinj 22-24/01/2020
flyerWinterSchool_agenda_FINAL.pdf
( 429 byte, pubblicato il 7 Febbraio, 2020 - 11:26 )
Rollup_MUSE_ITA_SLO_ALLsamll_2 (1)-min.pdf
( 4 byte, pubblicato il 19 Febbraio, 2020 - 11:30 )
leaflet-merged.pdf
( 532 byte, pubblicato il 19 Febbraio, 2020 - 11:30 )
Flyer pilota UTI.pdf
( 328 byte, pubblicato il 19 Febbraio, 2020 - 11:30 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

Il progetto mira a integrare efficienza energetica e riduzione delle emissioni di CO2 nelle strategie di mobilità degli Enti Locali transfrontalieri. Il primo obiettivo è la realizzazione di linee guida e di un piano d’azione. Il secondo è la realizzazione di una Comunità Transfrontaliera dedicata alla mobilità sostenibile. Il terzo è la realizzazione di piloti: sistemi di ricarica per la mobilità elettrica alimentati da fonti rinnovabili e un sistema di gestione e monitoraggio di punti di ricarica e servizi di mobilità.

 

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (21/02/2020)

Il partenariato ha redatto le Linee Guida per le Pubbliche Amministrazioni ed ha avviato l'elaborazione del Piano d’Azione transfrontaliero per la pianificazione e lo sviluppo della mobilità Universitaria, documenti pratici per facilitare la pianificazione di interventi integrati di efficientamento energetico della mobilità transfrontaliera. Il progetto è passato nella fase di realizzazione dei progetti pilota: un deposito sicuro per e-bike alimentato a pannelli solari è stato inaugurato a Grosuplje da RRA LUR a giugno 2019; la stazione fotovoltaica per la ricarica di veicoli elettrici di Università di Trieste è stata presentata durante un evento pubblico a dicembre 2019; l’inaugurazione dell’impianto di ricarica per veicoli elettrici di UTI Noncello a febbraio 2020. La Winter School organizzata a gennaio 2020 da Università di Trieste a Bohinj è stata un’occasione per fare incontrare le competenze tecniche degli esperti della mobilità con gli studenti universitari e gli stakeholder interessati, ponendo le basi per la creazione di un nuovo corso sperimentale transfrontaliero di alta formazione sui temi della mobilità sostenibile.

Contatti

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Ingegneria e Architettura

0039 0405583001
Piazzale Europa 1, 34123, Trieste, Italia
Lughi Vanni

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA – DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA - SERVIZIO ENERGIA

0039 0403774194
Via Giulia 75/1, 34126 Trieste, Italia
Cacciaguerra Sebartiano

Unione Territoriale Intercomunale del Noncello

0039 0434392568
Corso Vittorio Emanuele II 64, 33170 Pordenone, Italia
Brazzafolli Federica

Univerza v Ljubljani, Fakulteta za gradbeništvo in geodezijo Prometnotehniški inštitut

00386 (0) 12418532
Kongresni trg 12, 1000 Ljubljana, Slovenija
Šemrov Darja

RRA SEVERNE PRIMORSKE Regijska razvojna agencija d.o.o. Nova Gorica

00386 (0) 53306680
Trg Edvarda Kardelja 3, 5000 Nova Gorica, Slovenija
Nikic Jasmina

Regionalna razvojna agencija Ljubljanske urbane regije

00386 (0) 13061902
Tehnološki park 19, 1000 Ljubljana, Slovenija
Matej Gojčič