DIVA

TO1

Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione

Il progetto in numeri
Durata:
36 mesi
Inizio: 01.03.19
Fine: 28.02.22
N. Partner: 15
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
3.525.018,70€
Contributo FESR:
2.919.320,50€

The project in numbers

Durata: 
36 mesi
Start / End: 
01.03.19 to 28.02.22
Stato avanzamento progetto: 
22%
Budget: 
3525018.70€
Contributo FESR: 
2919320.50€

DIVA

Sviluppo di ecosistemi e catene di valore dell’innovazione: supportare l’innovazione transfrontaliera attraverso le Industrie Creative - Tema Strategico 2 - Industria creativa
Asse prioritario 1

Promozione delle capacità d'innovazione per un'area più competitiva

Obiettivo specifico: 
OS 1.1.
Priorità d'investimento: 
PI 1b
Tipologia: 
Strategic
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

L’obiettivo primario del progetto e la creazione di un ecosistema riconoscibile e riconosciuto di cooperazione transfrontaliera in cui l’innovazione sociale e tecnologica per la società del futuro possa prosperare. L’intento e il miglioramento della cooperazione transfrontaliera tra piattaforme innovative italiane e slovene, istituzioni di istruzione e formazione, e PMI, ponendo particolare attenzione allo sviluppo e realizzazione di metodologie creative che permettano la concretizzazione di idee visionarie in innovazioni tecnologiche, commerciali e sociali.

Sintesi del progetto: 

Lo scopo del progetto internazionale DIVA e plasmare un ambiente di innovazione con un collegamento tra i settori culturali e creativi e l'economia e in questo modo creare - nel campo della trasformazione digitale - tecnologie per comunità intelligenti in cui le PMI emergono e si sviluppano con la loro capacita innovativa e si esibiscono con successo sul mercato globale. Nel progetto DIVA, stabiliremo connessioni di ecosistemi transfrontalieri tra piattaforme di innovazione transdisciplinari esistenti e nuove, in cui si svolgerà la co-creazione di economia, pensiero artistico, design thinking e vari progetti partecipativi. Analizzando, mappando, modellando, formando e pilotando, consentiremo il funzionamento di un ecosistema d’innovazione, produzione e utente in cui le strutture a catena raggrupperanno gli innovatori con l'economia, in modo che il flusso dall'idea alla soluzione verificata sia altrettanto rapido, sostenibile a lungo termine e user-friendly.

La stabilizzazione delle connessioni in un ecosistema transfrontaliero e un'opportunità per collegare e sviluppare le capacita di aziende tecnologiche avanzate e comunità intelligenti. Queste, nel futuro prossimo, saranno in prima linea ad aumentare la capacita di reazione dei soggetti economici tradizionali e dara la possibilità alla società più ampia di affrontare le sfide della trasformazione digitale e di un'economia circolare.

Risultati principali: 

Nella prima fase del progetto, il partenariato porrà le basi per un migliore comprensione delle dinamiche dell’innovazione, raccogliendo, sistematizzando ed analizzando diversi esempi di collaborazione tra arti dello spettacolo, multimediali, prassi creative e mondo delle imprese. Così facendo, si creeranno i fondamenti metodologici per stabilire piattaforme, servizi e strumenti che contribuiranno all’innovazione tecnologica e sociale della società del futuro.

Nella seconda fase progettuale, saranno stabiliti hub dell’innovazione regionali che collegheranno le PMI interessate con gli operatori culturali e le imprese creative. Saranno sviluppati approcci metodologici e design-oriented per la cooperazione con imprese manifatturiere e di servizi, che parteciperanno ai modelli/protocolli per l’innovazione capaci di rispondere ai loro fabbisogni e a quelli dei mercati. Contemporaneamente, saranno lanciate una serie di iniziative di supporto per favorire lo sviluppo di un contesto partecipativo per gli individui, le organizzazioni e i gruppi di società cui appartengono, al fine di sensibilizzarli ed educarli alla collaborazione di qualità e partecipativa con nuove soluzioni altamente tecnologiche e creative.

La terza fase sarà la realizzazione di almeno 20 progetti pilota transfrontalieri con i quali sperimentare la cooperazione tra ciascun soggetto dell’innovazione, operatori creativi e PMI, all’interno dei processi di innovazione, sviluppo e applicazione, a prescindere dall’orientamento tecnologico o sociale del risultato di ciascun progetto.

Partner

Partenariato coinvolge i 15 partner progettuali e un partner associato.
La presenza di 15 partner, e necessaria per garantire al meglio il principio di maggiore coesione dell’area programma, attraverso un impatto territoriale bilanciato di tutte le azioni che contribuirà ad attivare processi di replicabilità e di capitalizzazione degli interventi su tutta l’area programma. La complessità dell’intervento progettuale, la sua innovatività e la necessita di coinvolgere un ampio spettro di competenze e di professionalità giustifica il numero di enti coinvolti.

Di seguito sono presentati il Partner capofila e i 14 partner progettuali. 
Il progetto coinvolge il seguente partner associato: Servizio Governativo per lo Sviluppo e la Politica Europea di Coesione, Slovenia.

Partner capofila

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Venezia Rovigo

Venezia
ITA

Partner progettuale n.1

Regione del Veneto – Direzione Beni Attività Culturali e Sport

Venezia
ITA

Partner progettuale n.2

Università Iuav di Venezia

Venezia
ITA

Partner progettuale n.3

ECIPA Scarl

Venezia
ITA

Partner progettuale n.4

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale cultura e sport

Trieste
ITA

Partner progettuale n.5

Agenzia per lo Sviluppo e la Cooperazione Economica Internazionale

Gorizia
ITA

Partner progettuale n.6

Friuli Innovazione - Centro di Ricerca e Trasferimento Tecnologico

Udine
ITA

Partner progettuale n.7

Area Science Park

Trieste
ITA

Partner progettuale n.8

Tehnološki park Ljubljana d.o.o.

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.9

Univerza v Novi Gorici, Akademija umetnosti

Goriška
SLO

Partner progettuale n.10

ARCTUR Computer engineering Ltd

Goriška
SLO

Partner progettuale n.11

Primorski tehnološki park d.o.o.

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.12

Istituto per la cultura, l'arte e l'educazione Kersnikova (Istituto Kersnikova)

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.13

Camera dell’Economia della Slovenia (Chamber of Commerce and Industry of Slovenia)

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.14

RRA Zeleni kras d.o.o

Primorsko-Notranjska
SLO

Documenti di progetto

DIVA posterDIVA poster
DIVA_poster_A3_IT_May19.pdf
( 7 byte, pubblicato il 17 Giugno, 2019 - 08:16 )
DIVA foglio illustrativoDIVA foglio illustrativo
Flyer_game_v04.pdf
( 12 byte, pubblicato il 10 Ottobre, 2019 - 13:37 )
DIVA rollupDIVA rollup
DIVA_rollup_June19_preview.pdf
( 7 byte, pubblicato il 18 Ottobre, 2019 - 10:55 )

Obiettivi e attività

Obiettivi specifici del progetto sono:

A) Sensibilizzare sul valore e sui metodi di innovazione generata dall'arte (Art Thinking) attraverso l'identificazione dei trend connessi al suo utilizzo nella progettazione prodotto di PMI e l'aumento della propensione delle comunità locali all'innovazione generata dall'arte.

Attività:

  1. Analisi dei fabbisogni degli utenti e analisi SWOT
  2. Attività per il consolidamento della cooperazione transfrontaliera tra attori e azioni di sensibilizzazione
  3. Elaborazione del modello di cooperazione DIVA

B) Traduzione di metodi di pensiero artistico per la generazione di innovazioni dirompenti per lo sviluppo economico e sociale nell'area transfrontaliera grazie a nuove piattaforme creative (Hub).

Attività:

  1. Sviluppo degli strumenti per facilitare la fertilizzazione incrociata tra ICC e PMI "tradizionali"
  2. Attività di Capacity building indirizzate agli operatori locali per facilitare l'incontro tra ICC e PMI tradizionali
  3. Definizione delle reti di operatori locali e sensibilizzazione per la cooperazione tra utenti
  4. Definizione degli HUB per rafforzare la cooperazione tra ICC e PMI
  5. Identificazione e realizzazione dei programmi per aumentare la propensione alla creatività ed innovazione per bambini, giovani, ecc.

C) Sperimentazione del rafforzamento transfrontaliero della cooperazione tra imprese, tecnologia, arti, scienza e le comunità per la co-creazione di innovazioni tecniche e sociali attraverso progetti pilota.

Attività:

a. Attività preparatorie trasfrontaliere per la strutturazione di un sistema di gestione per la selezione dei progetti pilota

b. Attività preparatorie e lancio del bando da parte dell'Autorità Centrale Contraente

c. Realizzazione di progetti pilota

d. Disseminazione dei risultati raggiunti dai progetti pilota nell'Area Programma per rafforzare l'impatto del modello proposto per le ICC

 

STATO ATTUALE DELL'IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO (luglio 2019)

Sono avviate le prime attività del progetto, tra le quali sono fondamentali le attività legate all’identificazione e all’analisi dei fabbisogni degli utenti e allo sviluppo di una mappa transfrontaliera degli attori e degli stakeholder con lo scopo di elaborazione del modello di cooperazione DIVA. Il 9 luglio e’ stato organizzato a Mestre l’evento "Lancio del progetto DIVA". Sono in corso anche le attività di sensibilizzazione pubblica.

 

STATO ATTUALE DELL' IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO (settembre 2019)
Sotto la guida dell'Università IUAV di Venezia, il partenariato del progetto DIVA conduce un'analisi approfondita della situazione attuale dei gruppi target nei territori coinvolti. Attraverso una ricerca principalmente di natura qualitativa, si cercherà di identificare ed in certa misura anche di valutare le caratteristiche che si ritengono necessarie sia da parte dalle aziende che da parte dei diversi creatori, affinché possano collaborare attivamente tra di loro. È stata inviata la prima newsletter con una presentazione del progetto DIVA e delle attività in corso. È stato rilasciato il primo video di presentazione del progetto DIVA.

 

STATO ATTUALE DELL'IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO (novembre 2019)

Oltre alle attività di gestione e comunicazione del progetto in corso, le attività di WP 3.1 e 3.2 sono attualmente in corso nel progetto DIVA. Leader del WP 3.1, Università IUAV, ha sviluppato e presentato una metodologia per eseguire la mappatura delle parti interessate. Sono attualmente in corso indagini sul campo in tutte e tre le regioni coinvolte ed è in preparazione un'analisi SWOT. Nella fase finale è anche lo sviluppo dello strumento online per valutare il livello di prontezza delle singole PMI e ICC per la cooperazione e il networking all'interno del progetto. Le prime valutazioni saranno eseguite all'inizio di dicembre. Le attività del WP 3.2 sono nelle fasi iniziali; i partner coordinano i piani per il lancio di hub DIVA regionali.

 

 

Contatti

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Venezia Rovigo

0039 041786216
Banchina Molini 8, 30175 Venezia
Patrizia Reddi

Regione del Veneto – Direzione Beni Attività Culturali e Sport

0039 0412792758
Palazzo Balbi - Dorsoduro, 30123, Venezia
Maria Teresa De Gregorio

Università Iuav di Venezia

0039 0412571736
Santa Croce 191, 30135, Venezia
Maria Chiara Tosi

ECIPA Scarl

0039 041924128
Via della Pila 3b, 30175, Venezia
Matteo Povolato

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale cultura e sport

0039 0403773414
Piazza Unità d'Italia 1, 34125, Trieste
Elena Mengotti

Agenzia per lo Sviluppo e la Cooperazione Economica Internazionale

0039 0481597417
Via Cadorna 36. 34170, Gorizia
Sandra Sodini

Friuli Innovazione - Centro di Ricerca e Trasferimento Tecnologico

Via J. Linussio 51, 33100, Udine
Saverio D'Eredità

Area Science Park

Padriciano 99, 34149, Trieste
Sara Baronio

Tehnološki park Ljubljana d.o.o.

Tehnoloski park 19, 1000, Ljubljana
Simona Knežević Vernon

Univerza v Novi Gorici, Akademija umetnosti

+386 41 609 736
Vipavska cesta 13, 5000, Nova Gorica
Peter Purg

ARCTUR Computer engineering Ltd

Industrijska cesta 1A, 5000, Nova Gorica
Tomi Ilijaš

Primorski tehnološki park d.o.o.

Mednarodni Prehod, 5290, Šempeter pri Gorici
Tanja Kožuh

Istituto per la cultura, l'arte e l'educazione Kersnikova (Istituto Kersnikova)

Kersnikova ulica 4, 1000, Ljubljana
Kristan Klemen

Camera dell’Economia della Slovenia (Chamber of Commerce and Industry of Slovenia)

Dimičevaulica 3, 1000, Ljubljana
Žiga Lampe

RRA Zeleni kras d.o.o

Prečna ulica 1, 6257, Pivka
Martina Erjavec